Dosi per 1 pagnotta da circa 1 kg

Ingredienti

300 g farina 0
150 g farina manitoba
150 g farina integrale
400 ml di acqua
5 g di sale
1 cubetto di lievito di birra
1 cucchiaio di curcuma
2 cucchiai di semi di papavero
Olio extra vergine di oliva q.b.
1 cucchiaino di zucchero

Pane con curcuma e semi di papavero

Procedimento

Per prima cosa sciogliete il lievito di birra in 100 ml di acqua tiepida e aggiungete il cucchiaino di zucchero che servirà per attivarlo. La formazione di bollicine in superficie vi indicherà che il lievito è pronto. In una ciotola miscelate la farina 0 e la manitoba, versatene 200 g in una seconda ciotola e aggiungete il lievito sciolto in acqua. Cominciate a mescolare e se l’impasto dovesse risultare troppo duro aggiungete altra acqua, se invece è troppo liquido aggiungete un altro po’ di mix di farine. Coprire l’impasto (lievitino) con la pellicola e lasciatelo lievitare fino al raddoppio. Nel frattempo aggiungete al mix di farine rimasto anche la farina integrale e la curcuma e preparate una fontana sul piano di lavoro. A lievitazione ultimata, mettete al centro della fontana il lievitino e cominciate ad impastare aggiungendo l’acqua rimasta, poca alla volta. Quando avrete finito tutta l’acqua potete aggiungere il sale (io ne uso sempre molto poco, saranno la curcuma e i semi di papavero a dare l’aroma e il sapore) e i semi di papavero. L’impasto deve risultare molto morbido. Impastare fino a quando non sarà liscio, omogeneo e ben incordato (bisogna avere molta pazienza e impastare a lungo, se usate l’impastatrice servono almeno 20 minuti, se lo lavorate a mano molto di più). Quando l’impasto sarà pronto, copritelo con un la pellicola e lasciatelo riposare mezz’ora a temperatura ambiente. Finito il tempo di riposo, spolverate con la farina il piano di lavoro e versateci sopra l’impasto e spolveratelo con la farina anche sopra. A questo punto fate fare all’impasto due giri a tre pieghe (per capire come si fanno le pieghe potete trovare diversi tutorial in rete). Una volta fatti i due giri di pieghe, mettere l’impasto in una ciotola unta con un po’ di olio extra vergine di oliva, copritelo con la pellicola e fatelo lievitare fino al raddoppio.

Il tempo di lievitazione può variare molto a seconda della temperatura della vostra casa ma comunque servono alcune ore, in inverno le ore necessarie saranno maggiori rispetto all’estate. Quando l’impasto sarà raddoppiato potete metterlo in una teglia lunga e stretta come quella per il plumcake e fatelo riposare altri 30 minuti (se avete teglie piccole ricordatevi di dividere l’impasto in due teglie).

Scaldare il formo a 200 °C in modalità statica. A temperatura raggiunta, infornate per circa 40 minuti. Il tempo di cottura può variare dal tipo di forno, dalla grandezza e dall’altezza della teglia che viene utilizzata e dalla quantità di impasto che utilizzate.

Con gli stessi ingredienti ho preparato il pane che vedete in foto, utilizzando la macchina del pane. Questo elettrodomestico può essere molto utile quando si ha poco tempo a disposizione ma non si vuole rinunciare al pane fatto in casa.

Valori nutrizionali medi per 100 g di pane:

Kcal 215, proteine  6.7 g, lipidi  1 g, carboidrati  45 g.